Wonka, così Timothée Chamalet ha avuto subito la parte: merito dei suoi video del liceo

Dal 15 dicembre il talentuoso attore di nuovo in sala per interpretare l’iconico cioccolataio, un ruolo a cui era destinato da tempo.

È stato proprio il regista di Wonka, Paul King, a rivelare che per il ruolo di Willy Wonka non ha mai avuto dubbi. Nella sua mente infatti c’era solo un attore che potesse vestire i panni del personaggio creato da Roald Dahl ovvero Timothée Chalamet. Non c’è stato bisogno di alcun provino, sembra strano ma è andata proprio così – e no, non c’è nessuna raccomandazione dietro.

Timothée Chalamet perfetto per Wonka, non ha fatto neanche il provino
Timothée Chalamet vestierà i panni di Willy Wonka nel film diretto da Paul King – cinelol.it (fonte foto YT @Warner Bros Pictures)

“Nella mia mente era l’unica persona che potesse interpretarlo, ha riferito in un’intervista rilasciata ai microfoni di Variety, spiegando che per il classe 1995 la trafila del casting non è stata necessaria.

Una parte che era nel destino di Chalamet fin dai tempi delle scuole superiori, a fargliela ottenere sarebbe stato un vecchio video che circola da tempo su Internet.

Timothée Chalamet perfetto per Wonka, il regista: “Mi ha convinto un suo video”

A quanto pare riesumare i filmini delle recite scolastiche può tornare utile. O almeno questo è quello che è successo a Timothée Chalamet, che grazie a una clip risalente agli anni delle superiori diventata virale è riuscito a ottenere il ruolo di Willy Wonka in Wonka di Paul King senza tanti sforzi – e soprattutto senza passare per i provini.

Paul King su Timothée Chalamet: "Solo lui poteva interpretare il mio Willy Wonka"
L’attore classe 1995 ha ottenuto la parte in Wonka senza provino grazie al video di una recita scolastica – cinelol.it (fonte foto YT @Warner Bros Pictures)

Le sue performance adolescenziali nel musical scolastico gli sono infatti valse il pass per il set del nuovo film dedicato al mondo de La fabbrica di cioccolato di Roald Dahl, dopo la pellicola del 1971 di Mel Stuart con Gene Wilder e quella del 2005 diretta da Tim Burton con Johnny Depp. A svelare i motivi della scelta per il personaggio principale è stato proprio il regista, durante un’intervista a Variety.

“Abbiamo raggiunto l’accordo in poco tempo sia perché lui è grandioso sia perché era l’unico che potesse vestire quei panni nella mia mente. Poi si tratta di Timothée Chalamet e la sua vita è davvero assurda, sapevo già che potesse cantare e ballare benissimo perché ci sono dei video scolastici che circolano su YouTube. Sul web è infatti presente tantissimo materiale proveniente dal periodo in cui frequentava il liceo LaGuardia di New York, la scena più nota è sicuramente quella del rap di Timmy Tim.

“Sapevo che avesse nel suo arsenale questo tipo di interpretazione ma non credevo fosse così bravo. Si è subito dimostrato disponibile, spiegandomi che aveva anche imparato il tip-tap in quel periodo, voleva dimostrare al grande pubblico di poterlo fare”, ha concluso King.

Impostazioni privacy