Robin Williams rivive con l’Intelligenza Artificiale: il risultato mette a disagio anche la figlia

L’intelligenza artificiale sta viaggiando come un treno verso il futuro: ora è riuscita addirittura a ricreare Robin Williams.

Il cervello artificiale sembra non avere limiti, poiché riesce ad eccellere in qualsiasi settore: dall’ingegneria al design o dalla scrittura alla Scienza. Inoltre, la AI è perfettamente in grado di sostituire un essere umano nel mondo del lavoro, infatti molte aziende stanno già cominciando ad assumere l’intelligenza artificiale per accrescere la produzione e i guadagni. Recentemente, questa tecnologia quasi fantascientifica è stata utilizzata per copiare e riprodurre la voce umana e, sorprendentemente, anche per far rivivere alcune persone scomparse.

robin williams rivive con la ai
Robin Williams rivive con la AI (foto ansa) – cinelol.it

Uno degli esempi più inquietanti e di altissima tecnologia è quello inerente al grande attore hollywoodiano Robin William, il quale è stato riportato in vita grazie all’intelligenza artificiale. Innanzitutto, bisogna ricordare che la star di Hollywood è tragicamente scomparsa l’11 agosto 2014 all’età di 63 anni.

La AI fa rivivere Robin Wolliams

Il grande attore e comico si è suicidato nel 2014 dopo una lunga serie di problemi, causati soprattutto dalla sua malattia neurodegenerativa che non gli era stata diagnosticata correttamente. La stella di Hollywood, che nella sua lunga carriera ha vinto anche un Premio Oscar, è rinata dopo quasi 10 anni dalla sua scomparsa grazie alla AI. Il risultato è stato sorprendente, infatti anche la figlia dell’attore è rimasta impressionata e a disagio dinanzi alla copia perfetta del padre. Sicuramente, la medesima sensazione la proveranno tutti i suoi fan sparsi nel mondo, poiché Robin Williams è riuscito ad entrare nei cuori delle persone attraverso gli innumerevoli personaggi cinematografici creati, e per le notevoli performance recitative.

robin williams rivive con la ai
Asta cimeli di Robin Williams (foto ansa) – cinelol.it

Chiaramente, gli italiani non hanno in mente solo la sua recitazione, ma anche la voce di Carlo Valli che ha magistralmente doppiato i dialoghi del grande attore hollywoodiano. Per quanto riguarda l’intelligenza artificiale, di recente si è concluso il lunghissimo sciopero degli sceneggiatori ad Hollywood, ma continua ancora quello degli attori. In modo particolare, quest’ultima categoria sta scioperando contro il massiccio uso di intelligenza artificiale nei film e nelle serie tv. Inoltre, secondo le star hollywoodiane l’utilizzo della AI non è ancora del tutto regolamentato, perciò chiunque può ricreare liberamente le voci e i volti di qualsiasi personaggio, spacciandoli per volti originali. E non solo: è possibile addirittura ricreare i volti e le voci di persone scomparse, magari per uno scopo pubblicitario o per aumentare l’audience e le visualizzazioni.

Ciò che ha sorpreso tutti è la presenza della figlia di Robin William tra i manifestanti che scioperano per la categoria degli attori. Infatti, lei ha subìto un’esperienza non molto piacevole con l’intelligenza artificiale: la voce di suo padre è stata ricreata tramite la AI per diffondere un messaggio alla gente. Naturalmente, molte persone potrebbero credere che quella voce sia originale, e provenga da una registrazione fatta quando era in vita. Per questo motivo le star di Hollywood stanno lottando contro l’uso selvaggio e inopportuno dell’intelligenza artificiale.

Impostazioni privacy