Netflix e Disney+ come strumento di abuso: l’incredibile nuova frontiera dello stalking

Gli stalker hanno molti mezzi oggi per tormentare le proprie vittime, ora anche Netflix e Disney lo sono diventati. 

Oggi le piattaforme streaming come Netflix e Dinsey+ sono molto gettonate. Le persone non guardano più la tv normale, preferiscono pagare al mese un abbonamento per accedere a contenuti originali e illimitati. Tuttavia queste piattaforme possono essere anche utilizzate in modo improprio dagli stalker.

Netflix nuovo metodo di stalking
Netflix è diventato preda degli stalker (cinelol.it)

Sono molti gli stalker che usano le piattaforme streaming per spaventare le proprie vittime a casa. Utilizzano gli accessi agli account per mandare messaggi minatori.

È allarme ormai per le piattaforme, sono tanti i casi segnalati di questo tipo di abuso. Alcune volte le persone cambiano le password e modificano il profilo della persona interessata usando nomi abusivi e offensivi.

Gli stalker agiscono sulle piattaforme streaming

Sono sempre più segnalati i casi in cui gli stalker entrano nelle piattaforme streaming delle loro vittime cambiando password e nome del profilo. Purtroppo non ci sono molti modi di proteggere gli iscritti davanti a queste manipolazioni.

Netflix stalker attaccano
Netflix diventa preda degli stalker (cinelol.it)

Un uomo per esempio è stato accusato di stalking per aver cambiato il nome profilo dell’account Netflix e Disney+ di una donna in più occasioni. Un altro invece è stato accusato per aver cambiato la password di WhatsApp.

Questo è un problema grave che pone l’attenzione sul tema della privacy riguardo le piattaforme streaming. La preoccupazione è molta, perché gli stalker approfittano della situazione per accedere alle vittime e spaventarle.

È importante che piattaforme dunque lavorino con le vittime per rendere gli account più sicuri, sopratutto quando si tratta di coppie che condividevano gli accessi e poi si sono lasciate.

Di fatto Netflix ha sempre agito con delle restrizioni, ma più per controllare i numeri di accessi ottenendo più utenti paganti che non per la sicurezza dei propri utenti. Infatti nel 2023 sono arrivati nuovi blocchi per le password condivise. Lo scambio di password incontrollato ha causato dei danni alla piattaforma e solo per questo motivo Netflix ha deciso di porvi rimedio.

La piattaforma ha deciso di offrire la possibilità agli utenti di trasferire il loro profilo Netflix sul proprio account e per chi condivide con loro l’accesso, di gestire i dispositivi in modo più semplice tramite un sotto-account.

Netflix ha messo in campo queste modifiche anche per via dei molti concorrenti che negli anni si sono fatti strada come Amazon Prime o Disney+. Quindi lo scopo finale è aumentare gli abbonati, senza curarsi però più di tanto della loro privacy quando accadono problemi di stalking o altro.

Impostazioni privacy