I gatti più famosi della storia del cinema, questi sono delle vere star: li conosci tutti?

Nel corso della storia del cinema, molti gatti hanno conquistato il grande schermo, diventando delle vere e proprie icone. Scopriamo i più famosi, trasformatisi in delle star.

Dal fascino irresistibile, i gatti sono tra gli animali più amati in assoluto. Nella civiltà egizia erano considerati delle divinità e nel corso dei secoli hanno sempre catalizzato l’attenzione dell’uomo: con la modernità sono diventati, insieme ai cani, gli amici a quattro zampe più presenti nelle case. Ma non solo, sono innumerevoli i felini che hanno conquistato il grande schermo, diventando i gatti più famosi della storia del cinema.

Gatti più famosi del cinema: i più celebri
Gatti più famosi del cinema (Pexels) – Cinelol.it

Il primo felino a essere sbarcato su un set è stato il protagonista del cortometraggio “The Sick Kitten”, girato nel 1903, in cui la narrazione racconta di una bambina che si prende cura di un gatto malato.

Altro gatto trovatosi davanti a una macchina da presa è il felino siamese apparso nella famosa commedia “Una strega in paradiso”, del 1958, in cui è protagonista un’antiquaria che in realtà, però, è una strega che usa i suoi poteri e quelli del suo amico a quattro zampe per fare breccia nel cuore del suo vicino di casa.

Il 1963 è l’anno di un altro gatto star: si tratta di un dolce persiano chinchillà bianco tenuto tra le braccia di James Bond, l’agente segreto più famoso al mondo, nella prima pellicola di “007” con Anthony Dawson.

I gatti più famosi della storia del cinema: i felini diventati delle star

Restando negli anni ’60, un famoso gatto è diventato iconico nella storia del cinema. Stiamo parlando dell’intramontabile felino rosso di Holly, la protagonista di “Colazione da Tiffany”, interpretata da Audrey Hepburn, conosciuto per non avere un nome ed essere semplicemente chiamato dalla padrona gatto.

L'iconico gatto del film "Colazione da Tiffany"
Il gatto del film “Colazione da Tiffany” (Instagram) – Cinelol.it

Spostandosi nel mondo dei cartoni animali, negli Cinquanta il bizzarro stregatto di “Alice nel Paese delle Meraviglie” conquista grandi e piccini e negli anni Settanta spiccano i famosi felini de “Gli Aristogatti”, tra cult della Disney, distintisi per le loro avventure, la loro simpatia e la passione per la musica.

Guardando ai film fantasy, sono indimenticabili i gatti presenti in “Harry Potter”: Grattastinchi, felino rosso appartenente a Hermione Granger, e Mrs. Purr, del guardiano della scuola di Hogwarts. Altro gatto che ha segnato la storia del cinema contemporaneo è quello apparso nel primo film di “Matrix” del 1999, che comparendo due volte di fila fa vivere a Neo un dejavu, portandolo a capire come esista la Matrix e come ci siano degli errori al suo interno.

Nel mondo delle commedie, il gatto di “A spasso con Bob”, girato nel 2016, è diventato famoso, commuovendo tutti. Si tratta di un felino davvero esistito che ha fatto da spalla al suo padrone, un senzatetto che riesce a risollevarsi esibendosi per strada con la sua chitarra e il suo amato gatto Bob. E poi c’è lo Stregatto di “Ti presento i miei”, viziato micio che mette a repentaglio i tentativi di Greg Fotter, impersonato da Ben Stiller, volti a conquistare il suocero Jack, interpretato da De Niro.

Impostazioni privacy