Devi guardare almeno una volta questi film se sogni di diventare ricco

Fare imprenditoria richiede tante qualità. Ma bisogna anche sapersi fare ispirare: questi film sono quello che fa al caso di chi vuole diventare ricco

Diventare ricchi è il sogno di tanti, forse di tutti. Ovviamente, serve grande impegno, servono grandi competenze e anche investimenti importanti per poter coronare questo sogno. Ma, se vi dicessimo che può aiutare anche vedere un film? Avete capito benissimo, se sognate di diventare ricchi, dovete guardare almeno un volta nella vita questi film.

Ricchezza, film
I film da vedere se sogni di diventare ricco – (cinelol.it)

Non ci si improvvisa imprenditori. Per fare fortuna nel mondo del commercio, della finanza, serve sicuramente avere una basa economica da investire. Ma, soprattutto, servono competenze. Prima di gettarsi in un progetto imprenditoriale non si può non studiare il mercato, le potenzialità di sviluppo della nostra idea.

Soprattutto in questi anni di crisi, sono proliferati i corsi che promettono di insegnarci come fare business. Alcuni efficaci, altri meno. Così come alcuni sono divertenti, altri per niente. Eppure, possiamo dirvi che anche vedere un film può dare ispirazione. Abbiamo selezionato una piccola cineteca che chi vuole fare fortuna facendo l’imprenditore, non può non vedere almeno una volta nella vita.

I film da vedere se sogni di diventare ricco

Si tratta di pellicole, alcune delle quali di enorme successo, che spesso narrano le epopee di chi ce l’ha fatta. O di chi, arrivato all’apice, poi è caduto, rovinosamente. Abbiamo selezionato per voi alcuni film che, soprattutto ora, con l’arrivo dell’inverno, potrebbe essere interessante vedere nelle serate fredde e piove. Sempre immaginando di fare fortuna.

The Founder, film
“The Founder”, film con Michael Keaton foto: Ansa – (cinelol.it)

Il primo film che abbiamo selezionato è del 2016 per la regina di John Lee Hancock, con un grande, grandissimo Michael Keaton. La pellicola si intitola “The founder” e narra la vera storia di Ray Kroc, 50enne venditore di frullatori, che, incontrando i fratelli McDonald, darà vita a una delle più grandi catene della ristorazione al mondo. Un film che ci insegna che per avere successo negli affari bisogna essere degli squali.

È dello stesso anno “Sully” di Clint Eastwood, con Tom Hanks. Qualcuno potrebbe non capire: il film narra la storia vera, anche se incredibile, del pilota di aerei Chesley Sullenberger, che, con i motori in avaria, effettuò un atterraggio di fortuna nel fiume Hudson, salvando diverse vite umane e dovendo poi affrontare un processo accusato di non aver rispettato degli ordini. Una trama che con l’imprenditoria c’entra poco, ma che ci insegna come sia fondamentale rimanere fedeli ai propri valori per vincere.

Più datato, del 2008, “Flash of Genius: lottare per un’idea” con Greg Kinnear per la regia di Marc Abraham. La vera storia dell’inventore dei tergicristalli, che dovrà imbastire una difficile battaglia legale contro la Ford, che gli aveva scippato l’idea. Una battaglia condotta a caro prezzo che ci insegna, appunto, a dare il giusto peso alle cose, senza perdere di vista i propri diritti. Un film che devono vedere gli innovatori è “New Town. Una single in carriera”, con la bella e brava Renée Zellweger per la regia di Jonas Elmer, che ci dimostra come le idee contino spesso di più delle risorse economiche.

E chiudiamo con un film italiano: “Non è un paese per giovani”, pellicola del 2017 di Giovanni Veronesi. Un film che deve assolutamente vedere chi vorrebbe fare impresa, ma non ha il coraggio di uscire dalla propria comfort zone.

Impostazioni privacy