Amazon è nella bufera più totale: gli utenti si sentono truffati e presi in giro

È scoppiato il caos su Amazon con gli sconti che non sono sconti. Gli utenti sono furiosi e si sono sentiti presi in giro.

La situazione è delicata, sui volantini e sui siti delle principali catene sono spariti completamente gli sconti. Il sito di e-commerce continua a pubblicizzare sconti immensi e prezzi barrati per la maggior parte dei prodotti, senza indicare il prezzo più basso degli ultimi 30 giorni.

Amazon gli utenti si lamentano
Amazon, sconti che non esistono (cinelol.it-instagram @amazon)

Il Crucial P3 Plus 4TB è un ottimo SSD che è uscito ormai dalla gamma corrente Crucial ma di fatto è ancora valido. Secondo il produttore il prezzo di listino ammonta a 512 euro, ma è sempre stato venduto con uno sconto importante. La pagine internet del sito ufficiale non mente affatto al riguardo.

Amazon vende ancora questo prodotto, il cui prezzo consigliato è 534 euro, più alto di quello indicato dal produttore del sito ufficiale. Amazon lo propone a 210 euro con sconto del 61%. E sono altri i prodotti che presentano questi prezzi. Questo vuol dire che il 50% dei clienti ha comprato il prodotto ad un prezzo inferiore rispetto a quello mediano e il 50% ad un prezzo superiore rispetto al prezzo mediano.

Amazon e lo sconto che non è sconto

Amazon in realtà non applica sconti ma riporta il -61% come un confronto di prezzi. La domanda che ci si pone è per quale motivo Amazon non indica il prezzo più basso degli ultimi 30 giorni per questi prodotti come prevede la normativa in vigore.

Amazon sconti inesistenti
Amazon gli utenti si lamentano (cinelol.it)

Negli ultimi 30 giorni il prezzo di quel prodotti è cambiato da 212 a 210 euro. Chi naviga oggi sulla pagina di Amazon del Crucial P3 Plus non fa nessun affare pertanto e di certo non ottiene uno sconto del 61%.

Ma per quale motivo Amazon non si attiene al decreto Omnibus? Perché Amazon di fianco al disco SSD Crucial non ha indicato come prezzo di riferimento 210 euro, indicando poi anche lo sconto del 0%, dato che per l’ultimo mese il prezzo è stato a quel livello.

L’articolo 17 bis del codice al consumo modificato di recente indica questo: Gli annunci di prezzo che indicano la riduzione devono indicare il prezzo precedente applicato dal professionista per un determinato periodo di tempo prima dell’applicazione della riduzione.

Per il prezzo precedente si deve intendere il prezzo più basso applicato dal professionista alla generalità dei consumatori nei 30 giorni precedente all’applicazione della riduzione del prezzo.

Il decreto Omnibus vale però solo nel caso di un annuncio di riduzione di prezzo e secondo l’interpretazione di Amazon quello dell’SSD Crucial con un -61% di sconto rispetto al prezzo consigliato di 534 euro, non è quindi un annuncio di riduzione di prezzo.

Per Amazon è un confronto di prezzi, nello specifico un confronto tra il prezzo disponibile su Amazon e il prezzo di listino fornito ad Amazon dal produttore. Secondo Amazon sarebbe consentito dalla legislazione e dagli orientamenti della commissione europea pertinenti.

Quindi non sarebbe uno sconto quel –61% vicino al Crucial perché non dice prezzo migliore o prezzo più basso e non usa parole come offerta, sconto o promozione. Il decreto Omnibus è nato per proteggere il consumatore di fronte ai finti sconti.

Impostazioni privacy